App professionali, il mondo del mobile web al servizio delle piccole e medie imprese

Se avete deciso di investire nel vostro business e siete alla ricerca di buone idee e nuovi spunti, fermatevi un momento e chiedetevi la cosa più importante: avete pensato di creare una app professionale che spinga e rilanci la vostra attività? Se la risposta è no, sappiate che è il caso di valutare la cosa, e anche alla svelta. Le app – abbreviativo di “applicazioni”, cioè programmi creati ad hoc per il mondo del web e in particolare del mobile web – sono diventate ormai parte del linguaggio comune, configurandosi come elementi di fondamentale importanza nella comunicazione, nella gestione del lavoro e nella ricerca di nuovi segmenti di clientela, oltre che di fidelizzazione di quelli già affezionati.

Complici il rapidissimo sviluppo delle tecnologie e l’esplosione esponenziale delle potenzialità del mondo virtuale, il mondo del lavoro si è spostato per una larghissima fetta nella dimensione virtuale ed è per questo motivo che pensare di creare una app professionale per un’attività è molto di più di un vezzo per imprenditori un po’ nerd: diventa al contrario una vera e propria necessità per poter essere parti attive e partecipative di un mondo – quello del web – che ha fatto del dinamismo costante e della continua innovazione il suo carattere distintivo.

L’innovazione tecnologica, inoltre, si è dimostrata un valido ed importante strumento per le piccole e medie imprese per stabilizzare ed implementare il proprio business: che si tratti di un sito web sofisticato, dell’uso di software specifici, dello sviluppo di piattaforme web articolate oppure della creazione di strumenti e applicazioni dedicate alla tecnologia mobile, la digital economy si è rivelata una preziosa alleata. Essa permette infatti di velocizzare le operazioni, monitorare e gestire meglio i costi, semplificare i processi e potenziare le strategie di marketing, accrescendo così l’efficacia produttiva e le prestazioni aziendali. Nel caso delle piccole e medie imprese, la tecnologia digitale aiuta anche a rafforzare – in modo pratico e immediato– il rapporto azienda/fruitore, migliorando la percezione di rapporto umano e personalizzato.

Ma cosa può fare un’app per un’attività imprenditoriale? Tanto per cominciare, è utile distinguere le app di gioco o di social networking dalle app professionali: laddove le prime sono un optional e costituiscono in buona sostanza uno svago, le seconde devono fornire precisi e immediati servizi al cliente, pertanto devono essere create ad hoc da studi di programmazione che abbiano esperienza nel mondo del mobile web per aziende, come ad esempio Witapp.it. Un’app professionale può aiutare ad adottare forme di marketing dedicate o geolocalizzate, può essere utile e rapida per l’e-commerce, può dare la possibilità di sfogliare i cataloghi o di tenere informati i clienti (reali e potenziali) di novità, offerte, orari o esaurimento di un prodotto. Ancora, può aiutare a fidelizzare la clientela, magari offrendo sconti o promozioni dedicate a seconda del grado di interazione del cliente con l’applicazione, o in relazione alle recensioni effettuate. A seconda della tipologia di business, un’app professionale può velocizzare la prenotazione di un determinato servizio o la richiesta di un preventivo.

Quel che maggiormente conta, è la consapevolezza che un’app per funzionare richiede progettazione, lungimiranza, chiarezza, un minimo di aggiornamento e soprattutto deve essere funzionale e immediata per chi andrà ad utilizzarla.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*