Arredamento studio dentistico: le caratteristiche da prendere in considerazione

Coloro che stanno per aprire uno studio dentistico o che vogliono rinnovare quello in cui lavorano da anni perché risulta ormai obsoleto e un po’ troppo vecchio, non devono pensare solo a scegliere attrezzature di alta qualità, macchinari di prima scelta, poltrone da dentista confortevoli. Devono pensare ovviamente anche all’arredamento.
L’arredamento studio dentistico deve essere semplice e minimale. Devono essere presenti pochi mobili quindi in versioni dalle linee pulite: una scrivania, una poltrona girevole, un paio di sedie su cui far accomodare i clienti, un attaccapanni, un mobiletto per i medicinali e un archivio o libreria. Questi pochi mobili devono essere posizionati nella stanza in modo tale che non arrechino mai disturbo al dentista o ai suoi collaboratori durante le varie operazioni che devono effettuare. Devono anche possibilmente occupare poco spazio. Se lo studio quindi è piuttosto piccolo, è del tutto inutile scegliere una scrivania chilometrica. Come è facile capire infatti arrecherebbe solo disturbo e occuperebbe spazio in eccesso senza che ve ne sia una reale necessità.
I colori da prediligere sono quelli neutri e piuttosto chiari. In uno studio dentistico i mobili total white sono una scelta eccellente così come il beige e il colore naturale della betulla, perché sono tonalità chiare che fanno subito pensare a pulizia ed igiene, perché permettono di rendere l’ambiente molto più ampio e luminoso di quanto in realtà non sia, perché consentono di creare un’atmosfera davvero molto rilassante. Quest’ultima caratteristica è davvero di fondamentale importanza. Solo con un’atmosfera rilassante infatti i pazienti di uno studio dentistico riescono a non pensare alla paura o alla frustrazione che provano in quel momento e possono lasciarsi andare ciecamente alla fiducia che ripongono nel medico che hanno davanti a loro.
Oltre all’arredamento per lo studio, è necessario anche pensare all’arredo più adatto per la sala d’attesa e, se disponibile, per la reception. Anche in questo caso i mobili devono essere pochi ed essenziali. Sono sufficienti il banco della reception, qualche sedia o un divanetto su cui far accomodare i pazienti, un piccolo tavolino da fumo con sopra qualche rivista da leggere nell’attesa e ovviamente un attaccapanni, magari anche con portaombrelli. Anche qui i colori devono essere tenui e deve essere possibile respirare un’atmosfera tranquilla e rilassante.
Ma attenzione, se il vostro è uno studio dentistico dove arrivano ogni giorno molti bambini, è importante che pensiate anche al loro rilassamento. Anche per loro colori tenui e neutri sono una scelta eccellente, ma è altrettanto importante scegliere una piccola sedia ultra colorata e divertente da posizionare accanto alla vostra scrivania e dove far accomodare il vostro piccolo paziente e magari avere a disposizione una cesta con qualche giochino che il bambino possa tenere in mano durante l’operazione o il trattamento per tranquillizzarsi un po’. Ovviamente anche nella sala d’attesa dovrete provvedere ad inserire qualche elemento colorato che possa aiutare i bambini a distrarsi nell’attesa e qualche gioco, magari anche una lavagna su cui i bambini possa fare qualche piccolo disegno.
Se seguirete questi semplici e brevi consigli che vi abbiamo regalato, riuscirete sicuramente a dare vita ad uno studio dentistico impeccabile e vedrete che anche i vostri pazienti ne saranno davvero molto soddisfatti.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*