Lettera incidente stradale per la richiesta di risarcimento: come compilarla?

Nel caso in cui siate stati coinvolti in un incidente stradale e non abbiate alcuna colpa dell’accaduto, la prima cosa che dovete fare è compilare una lettera da inviare alla compagnia assicurativa. Con questa lettera si informa la compagnia del sinistro che ha avuto luogo, del fatto che non si è responsabili e infine della tipologia di danni che sono stati subiti, così che sia possibile far partire l’iter per la richiesta di risarcimento quanto prima. La lettera incidente stradale deve essere compilata in modo autonomo oppure da un legale? Non c’è una soluzione migliore dell’altra dal punto di vista normativo, ma ovviamente fare affidamento su un professionista del settore è sempre meglio, sia che optiate per un avvocato, sia che invece decidiate di fare affidamento su una società specializzata in infortuni stradali. In questo modo infatti eviterete di commettere degli errori che sono più che possibili dato che non siete degli esperti del settore.

La lettera incidente stradale deve contenere ovviamente tutte le vostre generalità. Nel caso in cui abbiate subito anche dei danni alla persona, è importante indicare la vostra età, il lavoro che svolgete e il vostro reddito. Questo perché si viene risarciti anche per la perdita economica che può derivare da una condizione di questa tipologia. Nella lettera deve essere indicata in modo corretto la dinamica con cui il sinistro ha avuto luogo e devono essere ovviamente presenti anche i riferimenti spazio temporali.

 

Molto importante anche indicare quando, giorno quindi e ora, in cui la compagnia assicurativa può prendere visione del mezzo, in modo che possa accertarsi di persona dei danni che ha subito. Se siete già in possesso di un preventivi dei danni al veicolo, dovete ovviamente allegarlo, così come se siete in possesso del referto del pronto soccorso o di altri documenti medici. Infine è necessario allegare la constatazione amichevole oppure, nel caso non vi sia stato un iniziale accordo tra i soggetti coinvolti, la documentazione fornita dalle forze dell’ordine dopo il loro arrivo sul luogo del sinistro. Nel caso in cui vi siano dei testimoni, è necessario inserire nella lettera anche i loro nomi e i contatti. I testimoni possono anche essere indicati in un secondo momento, entro 60 giorni dal giorno dell’incidente. Inserirli subito nella lettera è preferibile però perché vi aiuterà a non perdere tempo.

Online trovate molti fac simile da poter utilizzare per la compilazione di questa lettera, ma, come inizialmente detto, facendo affidamento su un professionista potrete rendere questo iter molto più semplice. Un professionista non viene a costare un’esagerazione per un servizio di questo genere? No, perché nella maggior parte dei casi le compagnie assicurative prevedono il risarcimento per ogni genere di spesa legale che siete costretti a sostenere. Non solo legali, potete anche decidere di fare direttamente affidamento per il vostro sinistro su una società specializzata che si prenda carico dell’intero iter. In questo modo voi non dovrete pensare veramente a niente e avrete la situazione sotto controllo. Queste società non chiedono soldi alla partenza della pratica, ma vogliono essere pagate solo ed esclusivamente dopo, quando quindi il risarcimento lo avrete effettivamente ottenuto.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*