Segreti per una rete di Blog di successo : gestire gli argomenti in modo efficace

Un elemento importante e spesso sottovalutato dai blogger che vogliano generare un adeguato volume di traffico sul proprio blog, è la possibilità che il pubblico che viene attratto dall’argomento da noi trattato, sia capitato in realtà lì per caso mentre era alla ricerca di un altro argomento collaterale ma simile. Ad esempio un blog che tratti di alimentazione vegetariana o vegan potrebbe attrarre utenti alla ricerca di consigli su alimenti biologici o sulla produzione in ambienti ecosostenibili. Se anche una piccola parte di questi “lurkers” dovesse quindi finire ad interessarsi anche agli argomenti trattati nel nostro blog, si tratterà comunque di traffico addizionale, e possibilità di incrementare il nostro bacino di utenza in modo indiretto.
Ma quali sono le strategie concrete che possiamo mettere in atto per raggiungere questo obiettivo in modo efficace?

Utilizza keywords variegate e adeguatamente generaliste

Introduci nel tuo articolo, e specialmente nel titolo, keywords che pertengano anche a generi trasversali, ad esempio su un blog di “cellulari” puoi inserire anche keywords come “elettronica” o “servizi”, che attraggano utenza da categorie più generaliste, o collaterali. Attenzione però a non creare titoli ingannevoli che poi finiscano con il non trattare affatto l’argomento secondario solo per attrarre traffico: l’utenza risponde sempre in modo molto negativo a questo genere di trucchi, e si rischia seriamente di danneggiare la propria reputazione web in modo indelebile.

Tratta anche di argomenti differenti ma comunque pertinenti

Includi nel tuo blog anche argomenti diversi che possano attrarre traffico differente, ma fallo con stile e con classe: in un blog di cucina mediterranea si può tranquillamente parlare di colesterolo e degli effetti del buon vino sulla salute cardiovascolare, ma se si iniziasse a trattare pedissequamente di medicinali anti-colesterolo, l’utenza potrebbe cominciare ad insospettirsi. Un ottimo modo è quello di creare “rubriche” speciali, con apposite sezioni dedicate nel nostro blog che trattino degli argomenti collaterali in modo trasparente.

Crea una rete interna di blog personalizzati

L’estensione del concetto sopracitato di “rubrica” è quello di creare una vera e propria rete di blog che trattino argomenti differenti, ma in ogni caso interfacciabili tra di loro. In questo modo ciascun blog sarà la rubrica dell’altro, riscrivendo opportunamente gli articoli, e rimandando il traffico all’altro blog, generando una rete di contatti e di utenza molto variegata, che potrebbe interessarsi ad approfondire gli argomenti all’interno della tua stessa rete di blog.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*