Glutatione liposomiale, importante per il benessere

Il glutatione liposomiale è uno dei più potenti antiossidanti ma, anche, uno dei più sconosciuti. Se diverse marche ora offrono integratori alimentari a base di questo potente antiossidante, la sua comparsa sul mercato è molto recente.

Negli ultimi anni, vari studi hanno portato ad una migliore comprensione della sua modalità d’azione e ad evidenziare gli effetti particolarmente benefici sull’organismo. Ma cos’è questo potente antiossidante?

Agisce sui radicali liberi prima che siano dannosi per i tessuti e, dall’altro, migliora la durata della vita e l’efficacia di altri antiossidanti nel corpo come la vitamina C idrosolubile e la vitamina E liposolubile.

Cos’è il glutatione liposomiale

Il glutatione liposomiale è un antiossidante endogeno, prodotto nelle cellule del fegato. È presente nel corpo in forma ossidata e ridotta, principalmente nelle cellule renali e cardiache e nel cervello. È costituito da 3 aminoacidi, ovvero glicina, glutammato e cisteina, in parte prodotti dal nostro organismo oppure forniti attraverso la dieta.

È molto utile per il nostro benessere generale, perché, innanzitutto, svolge un ruolo importante sui radicali liberi e sulla regolazione del sistema di difesa naturale. Per questo, interviene in particolare nel ciclo riproduttivo delle cellule del nostro corpo e sulla struttura dei radicali liberi. Pertanto, è in grado di agire a monte arrestando il processo di ossido-riduzione, il quale è il responsabile della produzione di radicali liberi. Ma, la sua azione del non si ferma qui.

Leggi questo articolo: Moringa oleifera: benefici e vantaggi per il corpo

La pianta denominata Moringa Oleifera, viene spesso riconosciuta con il nome “Albero delle Bacchette” (in inglese Drumstick Tree). La forma caratteristica dei suoi frutti – che sembrano proprio delle bacchette – ha portato la pianta ad ottenere questo particolare soprannome.

Difatti, è coinvolto anche nella sintesi proteica, oltre che agire sinergicamente con altri antiossidanti, come le vitamine C ed E, e partecipare all’eliminazione dei metalli pesanti dall’organismo. Il suo campo d’azione è, dunque, molto ampio e interessa l’organismo nel suo complesso. Sfortunatamente, la sua produzione naturale diminuisce nel corso degli anni.

La perdita, poi, diventa particolarmente importante verso i cinquant’anni, soprattutto perché alcune malattie possono accentuare la riduzione dei livelli di glutatione. L’assunzione di un supplemento, può aiutare a preservare i suoi livelli nel corpo.

I benefici e le sue proprietà 

Oggi è oggetto di molte ricerche dedicate ai suoi diversi campi d’azione: apparato digerente, rallentamento del processo di invecchiamento, sistema cardiovascolare, tossicologia e via dicendo.

YouTube video

In conclusione, da un lato, agisce sui radicali liberi prima che siano dannosi per i tessuti e, dall’altro, migliora la durata della vita e l’efficacia di altri antiossidanti nel corpo come la vitamina C idrosolubile e la vitamina E liposolubile. 

Post della stessa categoria: